twitter facebook feed

Strategie e soluzioni per competere in estetica!

<Mettere a punto una strategia di vendita in estetica vale a dire stabilire obiettivi precisi e condivisi>

Il livello competitivo tra centri estetici si è fortemente innalzato, perché il cliente chiede sempre più qualità ed efficienza nei trattamenti e location particolarmente innovative, orientandosi verso quelle Estetiste che garantiscono ciò come due importanti criteri di crescita, quindi diventa fondamentale definire un insieme coerente di scelte su dove si vuole andare e cosa intendiamo fare sul breve e nel lungo periodo ..in queste due parole sono racchiuse le strategie efficaci nel settore estetico.

Mettere a punto una strategia di vendita per un Istituto di bellezza vale a dire stabilire obiettivi precisi e condivisi, definire un cammino in tappe stimabili riguardo alle ipotesi dei risultati auspicati, certamente non mancheranno indubbiamente i problemi e le difficoltà, ma sono proprio gli ostacoli che impongano anche virate verso obiettivi complementari. La condivisione delle risorse umane all’interno di una location assume un valore importantissimo, solo quando tutti credono negli stessi obiettivi in maniera forte e decisa, potremo affermare di aver messo a punto la giusta strategia, fondamentale il lavoro di squadra che coinvolge l’Estetista come parte della location e valorizza il suo lavoro come indispensabile al raggiungimento di una meta, ciascuna Estetista si impegnerà nel suo ruolo rendendo ogni giorno di più e meglio.

In estetica per avere successo nelle vendite bisogna differenziarsi e per farlo dobbiamo specializzarci in quei segmenti dell’estetica non ancora o parzialmente soddisfatti, specializzazione che ci permette di operare con trattamenti unici e con prezzi di vendita superiori alla media, collocandoci in una fascia molto ristretta dove la concorrenza è quasi inesistente, un Estetista che si focalizza sceglie uno specifico segmento dell’estetica e si specializza in quel segmento escludendo eventuali concorrenti.

La strategia della focalizzazione è possibile applicarla in due variabili: la focalizzazione su trattamenti esclusivi con la quale la location si presenta sul mercato unicamente per quel determinato segmento prescelto e la focalizzazione sulla diversificazione, con la quale l’Estetista punta a differenziarsi con un servizio più professionale, operatori più qualificati e con una location tecnologicamente più innovativa, se davvero si vuol cambiare il corso del proprio business dobbiamo imparare a vagliare le tecnologie efficienti, individuando protocolli di ricerca innovativa per trattamenti qualitativamente superiori, la qualità a lungo andare paga e ultimamente i saloni di bellezza stanno comprendendo che è necessario uscire da una logica di fare estetica tradizionale se si vuole spuntare margini e guadagni interessanti.

<Le vendite in estetica non sono fatte per illudersi, ma per godersele>

Non c’è una seconda chance nella vendita del trattamento estetico ..non ci sono soluzioni di riserva, diffidate da chi promette metodi e brevetti miracolosi!
Nelle vendite dei trattamenti oltre al ritmo e al tono della voce sono le parole che prenderanno spunto dalla formazione, non dovete eccedere con i termini associati all’estetica, una vendita efficace deriva dalla conoscenza e dall'esperienza acquisita sui luoghi dell'azione, molti sognano ancora la vendita perfetta, la vorrebbero migliorare, ma non sanno che le vendite in estetica non si migliorano, non ce niente da migliorare ..se cerchiamo di migliorarle stiamo cercando di costruire una vendita che non c’è!

Le vendite non sono fatte per illudersi, ma per godersele quindi è inutile domandarsi le motivazioni che spingono all'acquisto dei nostri trattamenti, poiché se ci aspettiamo una risposta che corrisponda ai nostri canoni allora non stiamo vendendo a un cliente, ma stiamo offrendo una vendita ai nostri canoni e perciò fallirà quanto prima, forse dovremmo chiederci se davvero ci mettiamo passione per ascoltare i bisogni dei clienti, per capire e tradurli in una futura vendita.
La capacità di ascoltare nelle vendite è una delle doti più importanti che un Estetista può possedere, sapere ascoltare non significa stare in cabina ad assorbire le chiacchiere, talvolta insopportabili di ogni cliente con cui si ha a che fare, ma questo riguarda la capacità di saper cogliere e comprendere i messaggi, le indicazioni e quindi una serie di bisogni e opportunità che il cliente ci presenta in maniera palese ..in estetica la vendita dei trattamenti va aldilà delle tecniche!

L'attitudine alla vendita non è una dote innata nell’Estetista, ma si può acquisire e potenziare nel corso della propria crescita professionale, sarà possibile farlo sui luoghi dell’azione approfondendo la conoscenza dei trattamenti e dei vantaggi a essi collegati, imparare a distinguere quelle attrezzature inefficaci che creano un danno all'immagine, prendere atto che molti cosmetici che vengono proposti nel settore dell’estetica professionale sono inefficaci e meramente emozionali, dovrà imparare che solo il tempo potrà accrescere le sue competenze professionali e qualitative non ci sono consulenti che potranno portare benefici al suo mestiere, dovrà prendere atto che il settore dell'estetica è affollato di cialtroni disonesti, che tenteranno di fregarla con proposte di marketing irrazionali e corsi di formazione carta straccia.

L’estetica non è un attività facile né tantomeno accessibile per tutti, bisogna innanzitutto conoscere bene il settore e approfondire gli aspetti legati alla singola location, chiudiamo con una riflessione non esiste una ricetta per vendere e fidelizzare in estetica, ma analizzando il comportamento di molte Estetiste si possono trovare linee guida utili, dove le qualità professionali acquisite nel tempo dovrebbero essere monitorate spesso, per capire a che punto siamo e dove vogliamo andare, senza lasciare nulla al caso, infatti non sempre si è capaci di sfidare le situazioni ed il tempismo è una delle abilità fondamentali nelle vendite ..osservare ciò che ci circonda e cogliere l'attimo.

 

<WellnessInvest>

Focalizzazione ..e differenziazione

<Il cambiamento non deve spaventare, la paura spesso blocca la creatività dell’estetista>